indietro
Venerdì, 18 Marzo 2011
Gli Incensi TEA Natura

L'uso di bruciare sostanze odorose è noto fin dagli albori dell'umanità; il loro utilizzo è sempre stato legato a pratiche spirituali e, in tempi più recenti, anche a fini terapeutici. In ogni luogo del mondo le popolazioni hanno sviluppato nel tempo una propria conoscenza dei poteri della fumigazione con piante, erbe e resine tipiche della regione di appartenenza, studiando e sperimentandone il loro potenziale.

Le prime civiltà che ne fecero uso furono quelle del Medio Oriente. Egizi, Sumeri e Babilonesi, usavano bruciare nelle cerimonie magiche o religiose le resine degli alberi della famiglia Boswellia, che crescono nell'Arabia del Sud e in Somalia. Ma la diffusione dell'incenso è universale: dall'Estremo Oriente, dove la religione Buddhista ha comportato la rituale combustione di bastoncini di incenso durante le preghiere, fino ad Ovest dove le popolazioni native degli Indiani d'America hanno sempre bruciato vari impasti di resine ed essenze.

L'uso di bruciare incenso si è molto diffuso, in questi ultimi decenni, anche in Italia. Accendere un bastoncino di incenso o bruciare delle resine ha infatti influenze positive sulla persona e sull'ambiente. Vengono riconosciuti alla fumigazione mediante incenso effetti stimolanti, calmanti, armonizzanti ed equilibranti, apportatrici di un pensiero ed emozioni positive. Gli incensi possono inoltre essere usati per attività più pratiche, come la purificazione di stanze ed ambienti, grazie alla loro funzione antisettica, antibatterica, insetto-repellente e antivirale.

La grande diffusione dell'utilizzo degli incensi, ha però portato ad un peggioramento della qualità degli stessi; dovendo i produttori rispondere ad ogni tipo di richiesta del mercato, sono stati prodotti e proposti aromi di ogni specie, anche non esistenti in natura o troppo costosi da utilizzare per la fumigazione. La quasi totalità degli incensi è oggi di origine chimica, nella migliore delle ipotesi, vengono utilizzati ingredienti ed aromi dichiarati "non tossici"; molto spesso però, per questioni di costo e di migliore approccio olfattivo del prodotto, si usano ingredienti rischiosi per la salute quali idrocarburi aromatici (benzina o trielina per disciogliere le sostanze aromatiche sintetiche), o ingredienti che aiutano la maggiore diffusione dell'aroma nell'ambiente (es. la Naftalina, il naftalene ecc.), vernici o prodotti coloranti sintetici, profumi chimici utilizzati dall' industria dei saponi e della profumeria (spesso l'aroma di alcuni incensi deriva dai profumi più alla moda), ingredienti aromatizzanti di riconosciuta azione teratogena (es. il Nitromusk o Muschio Chetone o Muschio Ambrette), polvere di carbone o mica per aiutare la combustione. L'utilizzo di queste sostanze fa si che un prodotto antico e di origine naturale si sia trasformato in un potenziale prodotto più o meno tossico. Infatti la combustione di certe sostanze ed ingredienti da luogo a nuove combinazioni e reazioni non controllabili e a loro volta rischiose per la salute.

Da valutare poi il problema etico dello sfruttamento d'opera di bambini e di donne, costretti ad arrotolare bastoncini per molte ore al giorno, spesso a contatto con materie prime di bassa qualità, a volte tossiche, con conseguenti problemi di allergie alla pelle e alle vie respiratorie.

Dov’è finita quindi la funzione di una pratica utile alla ricerca spirituale, se il prodotto comporta tutte queste contraddizioni?

COME è FATTO UN INCENSO?
Il bastoncino d’incenso, così come lo conosciamo, si può suddividere in tre parti:
1) bastoncino di bamboo essicato, con funzione di supporto della base e di combustione;
2) base, o masala, costituita da un impasto di polveri di origine vegetale, con funzione coesiva, combustiva e blandamente aromatica;
3) oli essenziali aromatici.

COME AVVIENE LA PRODUZIONE degli INCENSI?

La preparazione dell’incenso moderno è un processo abbastanza semplice: ad una base comune, formata da una miscela di polveri, ricavate dalla macinazione di cortecce di piante tropicali, da legni vari, addizionata di polvere di carbone vegetale, viene impastata con acqua e quindi arrotolata al bastoncino di bamboo, ed essiccata per il tempo necessario. Il bastoncino di incenso viene poi immerso nella miscela di oli profumati per aromatizzarlo e differenziarlo. In tutte queste fasi e nella scelta degli ingredienti utilizzati, possono essere utilizzati prodotti più o meno naturali….

Il processo di preparazione dell’incenso TEA Prodotti Naturali è più complesso e richiede accorgimenti particolari. Nella composizione della base entrano altre sostanze vegetali che apportano quegli elementi dinamici, terapeutici, propri dell’Auyrveda. Ogni tipo di Incenso TEA ha una sua miscelazione particolare, dove compare nell’impasto la pianta e l’olio essenziale caratterizzante.


Possiamo così identificare le tipologie di incenso che possono essere reperite sul mercato:

CONCLUSIONI: nella ricerca e nella scelta degli incensi da proporre ai propri clienti, TEA Prodotti Naturali si è posta un obbiettivo primario: distribuire degli incensi che potessero definirsi "naturali". Non sono stati infatti presi in considerazione incensi più accattivanti come aroma ma senza alcuna garanzia sui componenti, ne incensi che utilizzavano come profumi, olii di derivazione sintetica e "certificati" come non tossici. Abbiamo quindi l'orgoglio di presentare il primo incenso che può riportare in etichetta la dicitura "gli incensi senza prodotti chimici".

Si è poi cercato di fare in modo che il prodotto avesse anche una sua valenza a livello etico: ci siamo accertati che non venisse utilizzata per la preparazione manodopera infantile o turni di lavoro troppo massacranti da parte delle persone preposte alla fabbricazione. Che queste persone non fossero a contatto di ingredienti tossici da utilizzare nella fabbricazione degli incensi. La ditta Naturveda Biotech Ltd., di Pondicherry e’ controllata e certificata “Equosolidale” dalla WFTO (World Fair Trade Organization).

TEA Natura - Prodotti Naturali di Manzotti P.

Via delle Palombare 55/a - 60127 Ancona
tel/fax 071 28 10 690 - info@teanatura.com
C.f. MNZPGR58E23A271W - P.IVA 01427100423
PENSIERI Il blog di TEA Natura
AZIONI Cosmesi naturale Detergenza ecologica Incensi atossici
© 2011 - realizzato da Claudio Zappi, Luca Cardinali, Luca Romagnoli foto di Federica Papa